Andare Dritti al Punto. Quando Meno è Meglio.

Chi riesce a dire con venti parole ciò che può essere detto in dieci, è capace pure di tutte le altre cattiverie (Josuè Carducci) 

immagine once upon a time

Oltre ad essere un valido suggerimento per chi deve produrre contenuti, ritengo questa frase di Josuè Carducci utile in molti ambiti.

Per chi si dedica alla scrittura di contenuti, in genere, utilizzare più parole del necessario denota l’esigenza di riempire un vuoto concettuale.

La capacità di sintesi è una dote e permette di andare diritti al punto, in modo semplice, senza tanti fronzoli.

Le email

I tempi sono cambiati, ma leggo ancora email che sembrano trattati di  filosofia. In questo noi italiani siamo dei maestri (Italiani, popolo di santi, poeti e navigatori).

Il tempo a nostra disposizione è sempre meno e siamo sommersi da una quantità di comunicazioni che spesso non riusciamo a leggere. E’ fondamentale essere concisi, specifici e diretti, perché chi ci legge non ha “tempo”.
In questo dovremmo imparare dagli anglosassoni.

Faccio un esempio.

Se dobbiamo comunicare ad un cliente un ritardo rispetto alla data di consegna prevista è inutile girarci attorno. Molto probabilmente questi ha una giornata piena di impegni e dedicarsi alla lettura delle mail gli toglie tempo.

A lui interessa capire quando arriverà il prodotto che ha ordinato. Vuole soluzioni!

Quindi, andare dritti al punto: soluzione, problema, rassicurazioni.

Roberto Parolin
cultore delle tecniche di digital marketing
roberto@robertoparolin.com

Sede:
Via San Tommaso Moro 29 – IT36061 Bassano del Grappa (VI)

Condividi:

Lascia un commento